Friday, August 1, 2014

ALESSANDRO MAGNO E PHAYLLOS DI CROTONE

Nel 480 a.C. scoppiò la battaglia di Salamina, per volontà del tiranno di Siracusa, capo degli eserciti occidentali, nessun magno greco e siceliota, prese parte al conflitto, tranne una nave con opliti provenienti da Kroton e comandati da PHAYLLOS. Fu tale l’eco di quest’impresa che, più di 250 anni dopo, ALESSANDRO MAGNO, espugnata la capitale dei Persiani, mandò in dono a Crotone parte del bottino di guerra “in ricordo dell’unico greco d’occidente” ad avere aiutato i fratelli contro i Persiani.
L’atleta crotoniate era un pentatleta, gareggiava dunque nella corsa dello Stadio, Salto in Lungo, Lancio del Disco, Lancio del Giavellotto e Lotta, ma la sua fama fu amplificata enormemente dalla partecipazione alla Battaglia di Salamina.
Rende straordinaria la sua scelta e la sua impresa il fatto che fu l’unico greco d’occidente a partecipare alla lotta contro i Persiani cha avevano invaso la Grecia.