Tuesday, June 19, 2012

UNA PRIMAVERA A BELGRADO - SKOLL



Quel che ricordo è il profumo degli alberi in fiore, Perché è il profumo ció che consegna ogni primavera, Le incursioni come tagli nel cielo, gli aggressori vendicatori del nulla.

E le sirene ad azzannare la nostra primavera, E lei, come sempre era lei ma ancor piú bella che mai.

Belgrado è un sogno fatto in primavera, È una ragazza con un fiore tatuato sulla schiena, Belgrado è tutto ció che siamo intorno a questa sera, Belgrado il cuore dell´Europa adesso ha una bandiera! Sono qui, sono qui, sono qui! Sono qui, sono qui, sono qui! ...