Tuesday, October 25, 2011

Nuovo stupro nella stazione di Treviso, Arboit (FN):dove la sicurezza leghista?


Appreso del tragico fatto avvenuto in mattinata presso la stazione di Treviso, il coordinatore provinciale di Forza Nuova Alessandro Arboit interviene tempestivamente: "tra tutti gli episodi di violenza che i trevigiani subiscono quotidianamente da parte di gruppi di immigrati che stazionano in città, quello dello stupro ad una giovane ragazza è di sicuro il più odioso e intollerabile. Nemmeno nelle più nefaste previsioni si poteva prospettare un futuro dove in centro città e in una zona di grande passaggio una nostra concittadina venisse violentata e malmenata da un extra comunitario in pieno giorno. Siamo giunti al punto di non ritorno, servono misure drastiche e irreversibili per fermare e sanare la piaga dell'immigrazione" . Forza Nuova riconduce questo episodio a precise responsabilità politiche e amministrative: " questo governo, si a livello locale che nazionale, ha promesso sicurezza e ha tagliato i fondi alle forze dell'ordine" - continua Arboit - " ha garantito il blocco dell'immigrazione mentre i nostri confini venivano continuamente violati, si è preso gioco degli elettori con vuoti proclami mentre le donne non possono più circolare liberamente, nemmeno in pieno giorno. Dove sono le ronde padane? Treviso è in stato d'emergenza, con ampie zone della città totalmente fuori controllo." In conclusione Arboit invoca l'immediato intervento delle istituzioni: "se Prefetto e Questore non hanno i mezzi adeguati a difendere la città attiveremo i nostri militanti per autorganizzare i cittadini e presidiare le zone a rischio. Siamo pronti a eclatanti azioni di protesta."
 Per Info:nord@forzanuova.org