Monday, March 22, 2010

Forza Nuova, blitz al circolo della stampa: “nessuno può impedirci di parlare”


Milano, ore 15.15: al Circolo della Stampa è appena iniziata una conferenza organizzata da “Libera” l’associazione catto-comunista che nonostante le ripetute rassicurazioni dei suoi responsabili ha negato ai giovani di Lotta Studentesca e ai militanti di Forza Nuova la partecipazione alla manifestazione contro la mafia.

I forzanovisti entrano nella sala Bracco in quel momento strapiena di gente, fendono la moltitudine e prendono il tavolo dei relatori esponendo uno striscione che recita: “Noi, nostalgici di un’Italia senza Mafia”


Il portavoce prende la parola: “Signori: un momento di attenzione. Siamo militanti di Forza Nuova, siamo venuti in pace. Questa mattina la vostra pacifica organizzazione contravvenendo agli accordi presi*, ci ha impedito la partecipazione alla manifestazione chiedendo alle Forze dell’Ordine di circondare la nostra sede.


Siamo qui per esprimere il nostro punto di vista in merito al grave fatto accaduto“. A quel punto la parola passa a Claudia che legge il comunicato forzanovista. I presenti restano attoniti e ai loro posti fissando “l’odioso nemico” che si è palesato dove meno se lo aspettavano. Un tipo smilzo, cerca di fotografare i visi di chi sta sul palco…qualcuno si fa coraggio ed inizia a gridare “fuori-fuori” una donna alza il pugno chiuso… Questa gente sarebbe il popolo trasversale che ha manifestato contro la mafia? Claudia continua imperterrita a leggere il comunicato.
Abbiamo finito, così come siamo arrivati ce ne andiamo. Con calma, guardando negli occhi questi giovani nati già vecchi, questi vecchi che nascondono la verità alle nuove generazioni, questi quaqquaraqquà che nascondendosi dietro il dito del pacifismo invocano e delegano l’uso della violenza proprio a coloro i quali insultano durante le loro manifestazioni di piazza. Ce ne andiamo, consapevoli di essere diversi dall’umanità che riempie quella sala. Siamo Uomini. Siamo Forzanovisti. Da oggi ancora più forti.

* la mail con la risposta ufficiale di Libera:

milano 20marzo libera




Vi ringraziamo per l’adesione.
Vi ricordiamo, come d’altronde abbiamo sollecitato tutte le
forze politiche, a non esser presenti con striscioni o
bandiere di appartenenza , proprio perchè lo spirito
dell’iniziativa è stare insieme a tutti i familiari delle
vittime delle mafie e camminare insieme a loro.

Grazie
Per qualsiasi ulteriore contatto fare riferimento a
Gabriella: 335xxxxxxx


Libera Milano

Dal quiotidiano ”Leggo“: RESPINTI MILITANTI DI FN Una sessantina di militanti di Forza Nuova, il movimento politico di estrema destra, sono stati bloccati dalle forze dell’ordine in piazza Aspromonte, a Milano. Il folto gruppo voleva unirsi al corteo di ‘Liberà contro le mafie, ma la Questura precisa che è stata la stessa “Libera” a chiedere che non ci fossero militanti di forze politiche nel corteo e si ritiene che la contemporanea presenza di gruppi di estrema sinistra nella manifestazione possa rischiare di far scoppiare incidenti.