Sunday, February 21, 2010

L' ELLENISMO DEI TEMPI DI ALESSANDRO IL MAGNO E DI OGGI


Isocrate ha scritto in una delle sue opere riferendosi alla distruzione della Grecia da parte dell'esercito di Xerxis (imperatore persiano):
“ La guerra contro i barbari varierà completamente, perché in questa saranno coinvolti non solo gli abitanti di una determinata città o regione, ma di una razza, che avra’ lo stesso spirito e la stessa anima ”
150 anni più tardi, i greci uniti sotto Alessandro il Magno erano pronti a far pagare ai Persiani i crimini del loro esercito in Grecia, per la distruzione dei loro tempii sacri , delle loro case e delle loro opere d'arte.
La giustizia,il progresso, lo spirito greco sono stati applicati al mondo di allora dal Imperatore ellenico .
Oggi, tuttavia, l’ ellenismo sta attraversando momenti difficili.
La pessima situazione economica della Grecia che pagherà per ancora una volta gli sbagli dei politici , il crimine costante degli immigrati clandestini e la politica espansiva dei nostri “vicini” sopratutto dei turchi costituisce un ambiente esplosivo.
Anche in Cipro la situazione diventa preoccupante per colpa della presenza di migliaia di immigrati clandestini in combinazione con l'arrivo di migliaia di coloni turchi nei territori occupati .
Il Fronte Nazionale del Popolo ( E.LA.M.), e’ stato l’ unico movimento politico che ha protestato , il 27 Dicembre 2009, contro i clandestini nelle strade di Lefkosia vincendo cosi’ l’ appoggio della società cipriota.
Il governo dei comunisti ciprioti non vuole risolvere il problema dell'immigrazione invece facilita tutti quelli che chiedono l’ asilo politico seguendo il modello del governo socialista greco di Papandreou.
L' educazione della nostra gioventu’ è un tema di estrema importanza per E.LA.M.
Oggi gli studenti vengono tagliati dalle loro radici greche per colpa della “ coltivazione” nelle scuole della cosiddetta coscienza cipriota .
Nascondono i comunisti dai nostri alunni chi erano i loro antenati . Hanno interotto l’ insegnamento in greco antico cosi i giovanni non possono mettersi in contatto con il pensiero del mondo antico .
Hanno modificato il corso di Storia e non dicono ai nostri studenti il fatto che per due volte abbiamo creato Imperi Ellenici con la forza delle armi e dello spirito.
Se lo avessero insegnato la gioventu’ ellenica di Cipro , non sarebbe diventata la “ comoda” e “morbida” massa di oggi , obbietivo dei partiti politici .

È chiaro che il governo cipriota sostiene quei gruppi che vogliano appoggiare i clandestini e sognino una societa’ multietnica . L ‘ unico movimento che vuole frenarli e’ l’ E.LA.M.
Dopo la battaglia al fiume Granico , in Asia Minore , dove Alessandro ha vinto l'enorme esercito persiano si è comportato cortesemente ai prigionieri persiani.Non ha fatto lo stesso con i mercenari greci dei Persiani che ha arrestato. Li ha mandati prigionieri in Macedonia.
Perché essi hanno alzato le armi contro il loro paese in favore dei nemici dell’ Ellenismo !